Chi può richiedere il rimborso e quando?

REQUISITI

Tutte le spese oggetto di applicazione dell’IVA per cui si chiede il  rimborso devono essere state sostenute per fini aziendali e non per uso privato.

L’IVA è recuperabile, totalmente o parzialmente, secondo la deducibilità vigente nel paese europeo. L’IVA esposta sulle fatture deve essere stata pagata.

Chi può avanzare la richiesta di rimborso IVA estera?

Possono chiedere il rimborso IVA estera con la procedura prevista dalla Direttiva 2008/9/CE tutte le imprese o i professionisti che nel periodo di riferimento della domanda di rimborso:

  1. Prestazioni di servizi per le quali l’imposta è a carico del destinatario;
  2. Prestazioni di trasporto non imponibili e relativi servizi accessorie;
  3. Cessioni di beni e prestazioni di servizi per cui il debitore dell’IVA è il committente o il cessionario;

richiesta rimborso iva estera

Entro quando si può chiedere il rimborso?

I rimborsi possono essere richiesti trimestralmente o annualmente.

Per le richieste annuali di rimborso IVA estera, la documentazione deve essere trasmessa a Cash Back Italia possibilmente entro maggio/giugno.

Per tutte le richieste il termine ultimo di presentazione delle domande di rimborso è il 30 settembre (30 giugno per Svizzera e Norvegia) dell’anno seguente.

Infatti entro tale data devono essere trasmessi alle autorità fiscali estere tutti i documenti debitamente controllati  ed elaborati.